Se utile l’olio di cocco: 12 «pro» e «contro»

Recentemente, i produttori hanno iniziato l’aggiunta di olio di cocco in prodotti. Gli esperti hanno fatto molte ricerche, e hano scoperto molti fatti contrastanti. Opinioni dei ricercatori sono divisi sull’utilità o il danno di olio di cocco. In questo articolo esamineremo le principali caratteristiche di questo prodotto.

Le caratteristiche positive di olio di cocco

  1. In alcuni paesi l’olio di cocco è usato costantemente, nel corso degli anni. Gli abitanti di alcune isole si nutrono principalmente di noci di cocco. Ad esempio, gli abitanti in Tokelau – più della metà del loro cibo fanno noci di cocco, ma non è che peggiora la loro salute.

Chiediamo, non è una predisposizione genetica che incide sulla comparsa di malattie cardiovascolari? No, così come molti studi dimostrano che quando gli abitanti delle isole si spostano in città, si nutrono di cibo comunale e quindi rovinano la salute

  1. Effettuare le prove di laboratorio sugli esseri umani è difficile, ma esperimenti sui topi mostrano che l’olio di cocco è anche meglio di oliva, aiuta le arterie. Dopo che al cibo degli animali hanno cominciato ad aggiungere olio di cocco conservato, subito sono stati positivi fenomeni connessi con le arterie
  2. MCT – trigliceridi a catena media. L’olio di cocco, contiene MCT, è utile, è raccomandato per l’uso durante la perdita di peso. Attenzione, contiene una grande quantità di calorie, bisogna mangiarlo in piccole dosi. Alcuni studi mostrano che si verifica un minor consumo di calorie al giorno, se sostituire il normale olio su MCT-contenente
  3. Gli studi hanno dimostrato che esposto al trattamento minimo, l’olio di cocco è in grado di influenzare positivamente sull’organismo in cao di l’epilessia e di Alzheimer. Con questa malattia cervello mal digerisce prodotti contenenti glucosio, si nutre di chetoni. Ecco perché a queste persone si consiglia l’uso dell’olio con MCT, che favorisce la produzione di chetoni
  4. Diversi studi, gli scienziati hanno dedicato al confronto degli effetti di olio di cocco sui livelli di colesterolo, che è in grado di proteggere il cuore. Per ridurre il livello di colesterolo, prima cardiologi e nutrizionisti hanno consigliato di rispettare una dieta rigorosa con l’eccezione di grassi. Ma una dieta dimagrante, che raccomandano i nutrizionisti, in pratica non da questi risultati, come era promesso inizialmente. Inoltre, i nuovi studi dimostrano che i grassi saturi non influiscono sull’attività cardiaca
  5. All’olio di cocco è meglio preparare il cibo, soprattutto la frittura. Questo olio contiene grassi saturi, è molto buono per la preparazione dei pasti. Durante il riscaldamento l’olio di cocco è in grado di non polimerizzare a lungo tempo e non è Se l’olio contiene grandi quantità di grassi polinsaturi, è più amaro alla cottura del cibo.

model of heart isolated on blue background

A proposito: gli studi hanno dimostrato, se sostituire tutte le varietà di oli a oglio di mais, abbiamo un aumento della mortalità per malattie cardiache

  1. L’olio di cocco è antibatterico. Grazie al contenuto di acido laurico, noce di cocco viene utilizzato in medicina. Ad esempio, la tintura con l’aggiunta di olio di cocco si può risciacquare i denti, lo risciacquo riduce il rischio di carie. Studi sugli animali hanno dimostrato che l’olio di cocco è in grado di esercitare l’azione favorevole per i disturbi di stomaco.
  2. L’olio di cocco è utile per il ripristino dei capelli e il trattamento del cuoio capelluto. Residenti di isole costantemente mettono olio sui capelli, è quello che aiuta in caso di capelli danneggiati. In via preventiva oglio impedisce il danneggiamento dei capelli e combatte la secchezza del cuoio capelluto. Inoltre è ben approvato nei casi di dermatite

E ora parliamo di fatti spiacevoli

Indicando le qualità positive di olio di cocco, inoltre, è necessario anche notare le caratteristiche negative:

  1. Gli abitanti delle isole usanoi un prodotto naturale, e non lavorato. Prima gli abitanti delle isole hanno mangiato tutto noce di cocco, loro stessi estratto il suo olio, anche «hanno diluito» in dieta ottenuti grassi con frutta e pesce. Attualmente l’olio di cocco è raffinato ed elaborato nelle fabbriche. Se cominciamo aggiungere questo prodotto al nostro menu, più altri prodotti di soia, gli stessi carboidrati (cioè pane e panini), credetemi, in questo caso l’olio di cocco non porterà benefici al organismo, e viceversa, può far male
  2. L’olio di cocco, lavorato e raffinato, spesso peggiora l’attività cardiaca. Lavorato sulla produzione, olio perde le proprietà benefiche, come la vitamina E e fibre. Con noci di cocco esperimento non è stato eseguito.

La logica è semplice, consideriamo un esempio più conosciuto da noi burro: influisce più sul livello di colesterolo LDL, ma la panna ha la proprietà di meno influenzare. Quando la panna non sono è lavorata, ha una coperta naturale, allo stesso modo in olio di cocco, durante la lavorazione vengono distrutte le sue proprietà benefiche. Quindi, questo olio è in grado di danneggiare l’organismo.

  1. Grazie alla pubblicità, molti pensano che solo MCT contiene in olio di cocco. Sì, l’olio, contenente MCT, è utile, ma oltre a loro, in oglio di cocco contiene acido laurico, di cui utilità è molto meno. Ci sono prove che gli acidi grassi sono in grado di unirsi in trigliceridi, pertanto, solo il 4% di trigliceridi può essere considerato medium-chain. Pertanto, il consumo eccessivo di olio di cocco può portare a livelli elevati di colesterolo.
  2. Studi nel campo della cardiologia, hanno addolorato molti: gli esperti sostengono che l’olio di cocco non è raccomandato, in quanto non ha proprietà curative e preventive, e, inoltre, può aumentare il rischio di malattie cardiache. Un ruolo enorme nella malattie cardiache hano i grassi, provocando alterazioni delle arterie. A tutti è chiaro il fatto che il basso livello di colesterolo HDL è direttamente correlato con la malattia di cuore. Studi hanno dimostrato che l’olio di cocco e burro, a differenza di oglio di oliva, non sono in grado di esercitare un effetto sulla salute del cuore.
  3. È vero che l’olio può avere un effetto negativo sul sistema immunitario? Dotato di proprietà antibatteriche, questo olio può causare le malattie autoimmuni. I medici consigliano ridurre l’uso di questo prodotto al 1 cucchiaio al giorno, non vale la pena di prendere più le norme in caso di problemi con l’immunità.
  4. E un altro «ma». L’uso di grandi dosi di olio di cocco può provocare mal di stomaco che comporta diarrea.

La politica dei prezzi dell’olio di cocco non cambia, rimane piuttosto costoso. Gli appassionati  di novità d’oltremare, voglio dire, per favore, usate l’olio di cocco in moderazione. Quando si sceglie di utilizzare informazioni studiate, pesate tutti  i pro e i contro – non sempre vale la pena di credere i mass-media  e la pubblicità.

Share