Ciclismo – il percorso verso l’impotenza?

Nel 1997 Ed Pavelka, noto giornalista della rivista «Bicycling» («Ciclismo»), ha spiazzato tutto il mondo con  la sua confessione. Ha detto che ha sviluppato l’impotenza a causa di frequenti escursioni in bicicletta. Ed Pavelka ha scritto sulle pagine di una rivista, che il tuffo di sangue al pene èdiventato così minimo che una normale erezione è diventata impossibile.

Gli scienziati hanno verificato ipotesi di amatore di ciclismo sulla causa di questo problema. Dottore di scienza medica Irwin Goldstein ha presentato una versione, secondo la quale gli uomini che prestano molto tempo al ciclismo, possono ottenere una riduzione di erezione. Quindi vale la pena di riflettere e di limitare il tempo per praticare il ciclismo, se hanno intenzione di continuare a rapporti sessuali.

Questo fatto è davvero scientificamente provato?

Dottore di scienza medica ha  iniziato a fare ricerche in questo campo, al fine di sfatare tutti i miti e trovare la relazione. Esaminando gli amatori ciclisi, ha registrato il fatto che hanno più probabilità di sentire la disfunzione erettile rispetto agli uomini che si occupano di altri sport. Gli appassionati di «cavalli di ferro» hanno spesso chiesto  il consiglio, con denunce di mancanza di erezione, sensazione di intorpidimento del pene e sentimento di disagio durante la minzione.

Studi effettuati da Irwin Goldstein  hanno confermato il legame tra la mancanza di erezione e di ciclismo, ma il motivo non ha trovato. Ha dovuto riflettere, perché il ciclismo è servito comparsa di questo problema?

Gli esperti in questo settore sono impegnati in un ulteriore studio di impotenza, ed ecco gli scienziati di San Diego della California hanno presentato la loro versione. A seguito di esperienze, condotte in collaborazione con la ditta per la produzione di veloaccessori, la scoperta è stata fatta: il colpevole di impotenza non è ciclismo, ma la forma e le caratteristiche di posti a sedere.

Lo scienziato, specialista in questo campo, Ken Taylor, che ha partecipato allo studio di impatto di ciclismo come la causa di impotenza, ha detto che ai ciclisti si verifica spesso l’impotenza a causa di auto sul la sedia dura, perché si comprime il perineo (la zona tra l’ano e lo scroto).

Medico e scienziato, Tim Ruddy, concorda con le ipotesi che la pressione durante la corsa può portare a impotenza. Ha aggiunto la sua approvazione che durante di corsa prolungata in bicicletta su una solida sedile ragazzi stringonoo i recettori nervosi e i vasi sanguigni, che sono necessari per il normale funzionamento del sistema riproduttivo.

Concept of a man with a big penis with a measuring tape in the hand

Scegliete il giusto sedile

La ditta «Serfas», specializzata nella produzione di veloaccessori, ha proposto di creare il sedile che non porterà tanti problemi. Innovativo sedile è stato creato, in un’esperienza per la sua approvazione hanno partecipato 15 uomini-ciclisti che ogni giorno hanno passato da poche decine di chilometri. Il risultato ottenuto tali osservazioni: nel confronto con gli uomini che sono andati su sedili normali, dal 15 ciclisti sulle «sedie» innovate hanno sentito il disagio solo il 14%.

Attualmente questa azienda ha sviluppato una serie di modelli innovativi di sedilii, che sono in grado di prevenire il calo erezione a coloro che non possono immaginare la vita senza permanente «corsa».

Varietà di modelli dipende dall’efficacia della ricerca

In California, professore e studioso Roger Minkow, insieme con la nota azienda di fabbricazione di sedili di bicicletta, e anche con urologi e poliziotti ciclisti, per lungo tempo hanno lavorato con la novità. Recentemente hanno presentato al mondo la nuova ergonomica invenzione: sedile stretto che somiglia la lettera V, con cuneiforme posteriore.

Per fare esperimenti, la società, insieme con un urologo Robert Kessler, ha attirato più di 20 candidati. Gli uomini, prima avuti esperienza del disagio da ciclismo, hanno partecipato all’esperimento, in base al quale ogni uomo ha fatto sul nuovo «sedile» lo stesso numero di ore circa 1 mese. Poi i ciclisti hanno parlato dei loro sentimenti. Alla fine, più della metà degli intervistati è sbarazzato di intorpidimento del pene e dolore durante la minzione, allo stesso tempo, con un’erezione senza problemi.

Le ricerche continuano, e orale più famose aziende lavorano per lo sviluppo e il miglioramento dei modelli di sedili che non influiscono sulla salute degli uomini.

La bicicletta non è un verdetto

Gli stessi studi hanno dimostrato che, a parte la forma del sedile, sullo stato di salute maschile influenza anche riempimento, cioè il livello di rigidità. Sedie senza guarnizione riducono il flusso di sangue al pene più pronunciatamente rispetto a sedili morbidi.

Anche il dottor Taylor ha sottolineato che non tutti i ciclisti si verificano impotenza, così come non tutti chi bevono si verificano l’alcolismo. Ma tuttavia dispiacevole sedile per bicicletta è il principale fattore di sviluppo della disfunzione erettile negli uomini.

Se si decide che, abbandonando il ciclismo, completamente e per sempre impedisca problemi nella sfera sessuale, ci permettiamo di ricordare: la vita sedentaria, cattiva alimentazione, obesità incidono sulla virilità non meno di sbagliato in sedile di bicicletta. Fare il modo più sano di vita, e poi il successo e il piacere sessuale sono garantiti!

Share